Scarlino e il suo castello che domina il porto e il mare

Scarlino e il suo castello che domina il porto e il mare

La storia antica di Scarlino

Il paese di Scarlino è un piccolo e tranquillo borgo della Maremma Toscana, in provincia di Grosseto. Situato in una deliziosa posizione dominante a 230 metri di altitudine, si trova distante soli 5 chilometri dal mare del Golfo di Follonica.

Il nome Scarlino deriva con ogni probabilità dal gotico “scherl”, a cui si attribuisce il significato di “fiaccolata” o anche “vedetta”. Un nome ottenuto grazie alla funzione di riferimento e faro che aveva sull’antico porto di Scabris (oggi il Puntone). 
I primi insediamenti del luogo sembrano risalire all’antica età del bronzo, mentre il suo sviluppo maggiore è stato durante l’epoca degli Etruschi e dei Romani.
Scavi archeologici, presso la zona sud del Puntone, hanno riportato alla luce evidenze di un’importante Necropoli Etrusca, con tombe a tumulo, testimonianza che i primi insediamenti di questo popolo risalgono all’incirca tra il VII ed il VI sec. A. C..

Le prime tracce documentate di Scarlino risalgono all’anno 973 d.C.. Durante l’epoca medievale, l’insediamento arroccato sulla cima della collina venne fortificato con la costruzione delle mura e del castello, rimasto ben conservato fino ai giorni nostri, denominato “Rocca Pisana“, che ancora domina il paese sottostante e tutta la vallata.

Scarlino oggi

Il porto turistico e l’industria

Oggi Scarlino è anche un moderno polo industriale, con importanti aziende come Nuova Solmine, Venator ed altre; ma anche un attrezzato e rinomato porto turistico, situato nei pressi della località marittima Puntone e denominato la Marina di Scarlino. Un luogo dove durante tutto l’anno si possono incontrare pescatori e amanti del mare.

La natura domina il territorio

La zona costiera del Comune di Scarlino offre spiagge incontaminate, come la famosa Cala Violina e la meno conosciuta, ma non per questo meno importante, Cala Martina.
Da qui Giuseppe Garibaldi, nel 1849, dopo una breve sosta a Scarlino, aiutato da patriottici locali tra i quali si ricorda Angelo Guelfi, riuscì ancora una volta a sfuggire alla polizia granducale, prendendo il largo con un’imbarcazione alla volta di Porto Venere. A ricordo di questa impresa, è stato eretto un monumento lungo il sentiero sovrastante la piccola insenatura, facilmente visitabile con una breve gita a piedi o in bicicletta, immersi nel verde e nei profumi della macchia mediterranea.
Scarlino ospita anche aree naturali protette, quali l’Oasi di protezione faunistica padule e costiere e la Riserva Naturale di Poggio Spedaletto

Le colline, ricche di boschi di castagni e di lecci, sono ideali per escursioni nella tranquillità della campagna maremmana. Per gli appassionati di mountain-bike o di trekking che si trovano in zona, non può di certo mancare una visita all’antico Convento diroccato di Monte di Muro.

Se ti è piaciuto Scarlino, non esitare a contattarci per ricevere maggiori informazioni sulle abitazioni che gestiamo in questo splendido territorio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

Confrontare

Enter your keyword